Una nuova struttura, utile anche per avvicinare le famiglie e i giovani

Intervistato ai microfoni di Tuttoc.com, il presidente del Cosenza Calcio, Eugenio Guarascio, ha parlato del progetto di “un nuovo stadio per sognare”, uno stadio per il Cosenza, per costruire le basi per il futuro di una grande squadra.
L’attuale stadio San Vito – Gigi Marulla è ormai inadeguato, andrebbe profondamente ristrutturato; per “portare le famiglie e i giovani allo stadio, dobbiamo creare una struttura moderna” ha sostenuto il presidente Guarascio.

Un progetto innovativo, da 16mila posti, da portare a termine in 3 anni

La nuova struttura dovrebbe avere una capienza di 16mila posti, ha aggiunto Eugenio Guarascio, il quale ha anche affermato che con il nuovo stadio gli “spettatori e i giocatori che saranno vicinissimi. Sarebbe bello che ci possano essere strutture annesse come campi per il settore giovanile e strutture sanitarie, con un piccolo albergo e multisale, un po’ come avviene negli stadi del centro Europa. E sarà uno dei primi in questa categoria”. Secondo le attuali prospettive, l’investimento dovrebbe partire in questo autunno e si dovrebbe giocare già nel 2021.

Le idee non mancano: un impianto sulla Sila per i ritiri delle squadre

Alla domanda dell’intervistatore, che chiede se vi siano altre idee a livello di infrastrutture, il presidente dei rossoblu ha detto “Mi piacerebbe creare un impianto sulla Sila, dove le squadre calabresi, siciliane e pugliesi possano fare i ritiri. Un modo per creare un ‘turismo sportivo’ e uscire da questo ’isolamento’ nel mondo calcistico: le maggiori strutture sono da Roma in su, questa idea potrebbe fare bene allo sport calabrese e a tutto il Sud”.

Non ci sono ancora commenti

Lascia un Commento

Your email address will not be published.